Retail Technology

Lo showroom virtuale di SKMMP trionfa al Milano Startupbootcamp Fashiontech

Luglio 1 2020 No Comments

La moda ai tempi del Covid-19 cerca soluzioni high-tech. E le trova al Milano Startupbootcamp Fashiontech, il primo programma di accelerazione di start-up per il settore della moda, che ha tra i principali partners Prada, Accenture, PWC, DedaGroup.

Su 1220 candidature ricevute da tutto il mondo, sono state selezionate le 10 migliori start-up che hanno appena completato il percorso iniziato a gennaio a Milano e proseguito in remoto a causa della pandemia. Il FashionTech Global Summit, il digital demo day finale tenutosi il 26 maggio, ha visto il trionfo dell’irlandese SKMMP con la sua smart showroom B2B.

SKMMP unisce la bellezza e il glamour della moda con l’efficienza gestionale dell’ICT. La piattaforma, veloce e interattiva, presenta la collezione digitalizzata completa di ologrammi, immagini della sfilata, una eccezionale cura dei dettagli, articoli di magazine e informazioni su materiali, luogo di produzione, prezzi, spedizioni, tempi di attesa. La collezione appare in tutto il suo fascino e potenziale di marketing, mentre il sistema automatizza la procedura dell’ordine e supporta i compratori assistiti dalla forza vendita in live chat.

“Lo showroom virtuale può sostituirsi o affiancare quello fisico. Ha il vantaggio di essere sempre aperto 24/7 e aggiornato. Inoltre velocizza le operazioni: un ordine richiede in media 20-30 minuti con SKMMP, il 70% di tempo in meno rispetto alla procedura tradizionale”. Procedura ben nota alla CEO e fondatrice Aileen Carville, per anni responsabile marketing e PR del brand John Rocha.

Forte di questa esperienza sul campo, nel 2015 Aileen Carville ha fondato la start-up supportata da Enterprise Ireland. Il prototipo è stato presentato la prima volta alle fashion weeks di Londra e Parigi nel febbraio 2018. Il sistema personalizzato per ogni brand è stato perfezionato implementando comandi vocali, funzioni di realtà aumentata e di intelligenza artificiale sviluppati dal team composto da sei tra ingegneri e professionisti dell’industria della moda.

Ciara O’Toole, country manager per l’Italia di Enterprise Ireland sottolinea: “La tecnologia irlandese sposa il mondo della moda italiano e non solo. I nostri uffici di Milano sono a disposizione per favorire contatti e partnership con SKMMP, entrata a far parte della rosa di high-potential start-up supportata come VC da Enterprise Ireland”.

Lo showroom virtuale è subito piaciuto ai luxury brand a caccia di una soluzione glamour per gestire le vendite delle collezioni appena presentate nelle sfilate del pret-à-porter. A Milano, Parigi, Londra, New York il circo della moda si mostra in passerella, ma il vero motore è negli showroom dove si concludono le vendite ai grandi compratori internazionali. Covid-19 ha cancellato in febbraio le sfilate. Lo smart showroom di SKMMP arriva al momento giusto. La digitalizzazione ha così conquistato anche l’haute couture.

Related Articles