Settore Medtech

Accelerare le sperimentazioni cliniche dei farmaci attraverso l’innovazione: storia di Vitalograph

marzo 6 2018 No Comments

Un esclusivo apparecchio di monitoraggio della tosse, sviluppato dall’azienda Medtech irlandese Vitalograph, risponde alla crescente domanda di precisione superiore e risultati più rapidi nelle sperimentazioni cliniche dei farmaci da parte delle case farmaceutiche.

Un test indipendente su VitaloJAK, il dispositivo di monitoraggio della tosse prodotto dalla società irlandese Vitalograph e utilizzato in una sperimentazione clinica da uno dei suoi principali clienti del settore farmaceutico, ha dimostrato che l’apparecchiatura ha una precisione del 99,9%, nettamente superiore alla media nel campo delle sperimentazioni cliniche dei farmaci correlate alle patologie degli apparati respiratorio e cardiovascolare.

Dal suo lancio, nel 2012, VitaloJAK è stato utilizzato in sei sperimentazioni cliniche dei farmaci, cinque delle quali per la società biotecnologica Afferent Pharmaceuticals, che è stata recentemente acquistata dal colosso farmaceutico Merck & Co.Tali sperimentazioni hanno coinvolto centinaia di soggetti e richiesto migliaia di test.

Secondo un articolo della rivista Nature, VitaloJAK ha giocato un ruolo chiave in una delle sperimentazioni cliniche dei farmaci di Afferent. L’articolo cita una dichiarazione di Maria Belvisi, Professore di Farmacologia respiratoria presso l’Imperial College di Londra, secondo la quale prima di questo dispositivo non esisteva una misurazione obiettiva della tosse e, di conseguenza, gli studi erano “influenzati da un notevole effetto placebo”.

Secondo Frank Keane, Direttore generale di Vitalograph, VitaloJAK è stato lanciato nel momento in cui il mercato ne aveva più bisogno. “La tosse è il sintomo più diffuso tra le persone che consultano un medico. Le case farmaceutiche hanno l’esigenza di verificare l’efficacia dei propri farmaci e devono avere la possibilità di contare il numero di colpi di tosse in un determinato intervallo di tempo”, spiega.

Si tratta di un’area di nicchia molto ristretta. Siamo l’unica azienda capace di farlo a livello globale, e il mercato si sta espandendo molto in fretta.”

In precedenza, le case farmaceutiche dovevano ricoverare i pazienti, filmarli per 24 ore e cercare in qualche modo di contare i colpi di tosse. Per elaborare un giorno di analisi ci voleva un mese. Vitalograph è in grado di elaborare 24 ore di registrazione in poco più di un’ora.

Il fatto che VitaloJAK può produrre risultati molto più rapidi e precisi durante le sperimentazioni cliniche permette alle case farmaceutiche di accelerare la commercializzazione dei prodotti.

Vitalograph è entrata nel mercato delle sperimentazioni cliniche dei farmaci 12 anni fa e da allora ha fornito apparecchiature e servizi per 150 sperimentazioni diverse, la più estesa delle quali ha coinvolto 7.000 soggetti in 42 paesi.

Oltre a VitaloJAK, le apparecchiature fornite da Vitalograph per le sperimentazioni cliniche vengono utilizzate soprattutto per i test spirometrici e gli elettrocardiogrammi (ECG). I servizi forniti da Vitalograph includono formazione sulle apparecchiature, supporto tecnico e analisi dei dati.

L’azienda ha collaborato con numerose case farmaceutiche importanti, che hanno sviluppato farmaci per la cura di malattie come l’asma, la fibrosi cistica, la distrofia muscolare e il diabete.

I dati forniti nelle sperimentazioni cliniche devono essere inconfutabili. Le sperimentazioni cliniche sono diventate molto più rigorose, e questo influisce notevolmente su quello che facciamo”, afferma Keane.

Vitalograph è stata fondata in Inghilterra nel 1963 da Dietma Garbe, che ha sviluppato “Vitalograph”, uno spirometro ambulatoriale espressamente concepito per misurare la funzione polmonare.

Trasferitasi a Ennis, nella contea irlandese di Clare, nel 1974 Vitalograph ha realizzato uno stabilimento di costruzione in Irlanda, dove dal 1982 svolge tutte le sue attività di ricerca e sviluppo. Attualmente conta 16 dipendenti che lavorano a tempo pieno in Germania, dove è stata la prima azienda a introdurre i test spirometrici negli interventi chirurgici, negli anni ’70. Possiede vari uffici anche negli Stati Uniti, nel Regno Unito, a Hong Kong e in Giappone.

Vitalograph è uno dei tanti fornitori irlandesi che risponde alla domanda di innovazione, per affrontare le sfide globali nel settore sanitario, investendo nello sviluppo di dispositivi all’avanguardia allo scopo di accelerare i risultati e migliorare gli esiti dei pazienti.  

Per leggere altre testimonianze di successo, visita il blog di Irish Advantage e iscriviti alla newsletter di Enterprise Ireland.

TROVA IL TUO PARTNER IRLANDESE

CONTATTA UN CONSULENTE DI MERCATO

Related Articles

Medtech

Novaerus utilizza la potenza del plasma per migliorare la qualità dell’aria e gli esiti dei pazienti

Medtech

Accelerare le sperimentazioni cliniche dei farmaci attraverso l'innovazione: storia di Vitalograph