Retail Technology Ultime notizie

Retail più sostenibili e redditizi: le soluzioni a Store of the Future, il 14 gennaio a Dublino

L’innovazione nel retail alimentare sta ridisegnando il futuro del commercio imponendo una nuova via: più eco-compatibile e con una mission sociale. Ma come conciliare sostenibilità ed etica con la redditività di ogni punto vendita? Store of the Future è l’occasione per analizzare le soluzioni con esperti del settore dell’high-tech nel retail.

L’evento è organizzato da Enterprise Ireland, l’agenzia governativa per lo sviluppo dell’innovazione e dell’export. L’Irlanda con meno di 5 milioni di abitanti, produce cibo per 35 milioni di persone e il 10% del latte per bambini consumato nel mondo. Secondo l’Unione Europea, l’Irlanda è il più innovativo tra i 28 membri.

Nel retail alimentare l’impatto delle tecnologie permette di rispondere anche alla crescente domanda da parte dei consumatori di comportamenti più rispettosi dell’ambiente e della società.

Store of the Future il 14 gennaio a Dublino presenta soluzioni high tech sviluppate da imprese irlandesi innovative. A Milano, in qualunque momento il team di market advisor di Enterprise Ireland è a disposizione per dare maggiori informazioni e contatti con le aziende irlandesi che garantiscono sia la redditività dell’impresa sia la maggiore efficienza dei mezzi, il risparmio energetico e la riduzione degli sprechi alimentari. Novum, Remote Signals e FoodCloud sono tre esempi di come si possano migliorare i ricavi e contribuire a un pianeta meno inquinato e più etico.

Novum dal 1959 è specializzata in apparecchi refrigeranti per i negozi. L’azienda irlandese è stata pioniera con diversi modelli innovativi. Per prima ha applicato una copertura curva di vetro che permette di vedere meglio la merce esposta e di conseguenza migliorare le vendite. Sempre Novum ha inserito per la prima volta due compressori ottenendo per gli apparecchi un significativo risparmio di consumi di energia. Più di recente, Novum ha brevettato la tecnologia LEAP che evita il formarsi di ghiaccio nello scomparto. Il sistema migliora il controllo della temperatura e annulla la manutenzione.

Il controllo di ogni fase della supply chain è una realtà a portata di piccola azienda grazie ai sistemi progettati da Remote Signals. Supportata dal programma per le start-up ad alto potenziale di Enterprise Ireland, Remote Signals ha sviluppato sistemi di sensori connessi in cloud che garantiscono controllo e sicurezza in ogni campo: dal monitoraggio della catena del freddo al controllo dei processi produttivi alla customer care.

Ancora l’innovazione ha fatto decollare FoodCloud, la pluripremiata start-up a vocazione sociale che ha trasformato oltre 27.000 tonnellate di cibo invenduto e destinato al macero in 65 milioni di pasti. Grazie a FoodCloud, ogni minuto ben 37 pasti vengono preparati, 24/24 e 7/7 in 9.500 enti benefici in Irlanda e Regno Unito. La piattaforma mette in contatto produttori e negozi che hanno un surplus di alimenti con gli istituti di carità locali. La start-up è stata creata nel 2013 da due studentesse del college. Ogni negozio può fornire direttamente un ente caritatevole locale caricando di giorno in giorno l’invenduto. Per quantitativi più ingenti, da caseifici e da giganti come Nestlè, Lidl e Tesco, sono stati creati tre magazzini di raccolta a Dublino, Cork e Galway. Oltre a evitare al pianeta quasi 90 milioni di tonnellate di CO2, FoodCloud rende imprese e negozi più sostenibili e integrati con la comunità.

Related Articles