Le aziende irlandesi del settore Medtech si sono costruite una solida reputazione di adattabilità, affidabilità e impegno nelle relazioni a lungo termine con i clienti.

Poiché l’Irlanda è caratterizzata da una piccola economia aperta, le aziende irlandesi del settore Medtech hanno sempre adottato una prospettiva globale, che ha costituito l’elemento chiave per l’espansione del settore da un totale di 50 a 300 aziende negli ultimi 25 anni. Le aziende irlandesi al servizio della vasta base multinazionale in Irlanda hanno imparato a soddisfarne le esigenze su scala globale, sia per quanto riguarda la conformità agli standard internazionali, sia per l’aumento dei livelli di innovazione ed efficienza.

Proprio a causa delle dimensioni limitate del mercato interno, la maggior parte delle aziende che hanno sviluppato prodotti e soluzioni unici sono intrinsecamente globali, ovvero si sono rivolte ai mercati internazionali fin dal primo giorno. A questo si aggiungono l’ambiente favorevole al business e la mentalità del governo, che sostiene le aziende interessate a innovare, crescere e competere a livello globale. Quest’anno la Banca mondiale ha collocato l’Irlanda fra le prime 20 economie, su 190, per “semplicità di interazione commerciale”.

L’Irlanda è riconosciuta a livello globale come uno dei centri di eccellenza più importanti nel settore Medtech. Questo settore è uno dei più dinamici del panorama irlandese, considerato innovativo e adattabile in tutto il mondo e caratterizzato da personale estremamente intraprendente. Queste aziende semplificano al massimo le transazioni commerciali e fanno di tutto per coltivare i rapporti con i clienti nel tempo.

 

Nella classifica mondiale Global Competitiveness Yearbook di IMD per il 2017, l’Irlanda è al primo posto per la sua capacità di attirare e fidelizzare i talenti e vanta il massimo numero di professionisti del settore Medtech pro-capite in Europa.

Il pool di talenti nel settore Medtech dimostra una notevole capacità di risolvere i problemi, lavorare in team e accogliere i colleghi. In generale, la forza lavoro irlandese è la più giovane d’Europa, con un terzo della popolazione attuale al di sotto dei 25 anni.

Molte delle persone che oggi lavorano nelle aziende irlandesi del settore Medtech in precedenza lavoravano per le multinazionali del settore sanitario. Questo significa che conoscono particolarmente bene le esigenze dei clienti e il modo in cui preferiscono lavorare con i fornitori. Le aziende irlandesi del settore Medtech possiedono inoltre una conoscenza dettagliata delle esigenze e dei requisiti degli ospedali, e della comunità clinica in generale, poiché la natura collaborativa dell’ecosistema irlandese facilita l’accesso a strutture ospedaliere e personale clinico.

 

Grazie a una solida esperienza al servizio delle multinazionali a livello globale e a una cultura di collaborazione all’interno del mercato irlandese, l’approccio collaborativo è intrinseco nella natura stessa delle aziende irlandesi del settore Medtech.

Anziché limitarsi a vendere un prodotto preconfezionato, queste aziende collaborano con i clienti di tutto il mondo per realizzare soluzioni su misura per le loro esigenze specifiche e risolvere il loro problemi, dimostrandosi particolarmente agili nell’affrontare i cambiamenti repentini del mercato.

Spesso, gli ospedali si preoccupano del fatto che l’introduzione di una soluzione o un dispositivo medicale completamente nuovo possa richiedere un cambiamento di mentalità e influenzare la modalità di lavoro del personale clinico. Le aziende del settore Medtech irlandesi hanno risposto a questa problematica offrendo un supporto tecnico in loco in tutti i mercati internazionali con cui collaborano.

Per la loro attenzione alla conformità e agli standard internazionali, le aziende irlandesi del settore Medtech si sono costruite una solida reputazione di affidabilità, sia per quanto riguarda i prodotti e le soluzioni forniti, sia per la loro capacità di rispettare le tempistiche previste. Questi aspetti sono vitali, in un periodo in cui i sistemi sanitari avvertono l’esigenza pressante di tagliare i costi e i pazienti presentano esigenze e aspettative in continuo aumento.

 

Dopo la Brexit l’Irlanda sarà l’unico stato membro di lingua inglese della UE con la stessa giurisdizione legale del Regno Unito.

Grazie al notevole impegno dell’Irlanda nell’ambito della UE, i clienti UE delle aziende irlandesi nel settore Medtech non devono preoccuparsi delle oscillazioni dei tassi di cambio, delle barriere commerciali e degli spostamenti di personale.