Le soluzioni e i prodotti innovativi offerti dalle aziende Irlandesi del settore Medtech permettono di affrontare le sfide e le tendenze globali nel settore sanitario.

Le aziende del settore Medtech irlandese si concentrano soprattutto sull’innovazione per aiutare i clienti del settore sanitario a raggiungere i propri obiettivi nonostante le problematiche globali. Dall’esigenza di estendere la gamma di prodotti alla massimizzazione della convenienza economica, le aziende irlandesi sapranno aiutarti a trovare la soluzione adatta alle tue esigenze.

Queste aziende operano in un mercato sanitario globale, che si sta trasformando radicalmente a causa di importanti tendenze globali, tra cui:

  • Disposizioni per la riforma dell’assistenza sanitaria,come l’incremento dei finanziamenti pubblici e una copertura assicurativa più ampia.
  • L’aumento dei costi sanitari sta spingendo governi e consumatori ad avvalersi della Community care, per ridurre le richieste di ospedalizzazione.
  • Progressi tecnologici e prodotti innovativi: e-health, medicina personalizzata e automedicazione sono in aumento, mentre i dispositivi combinati e l’analisi dei Big Data sono sempre più attivi.
  • L’invecchiamento della popolazione e la maggiore incidenza delle malattie croniche aumenta la domanda di nuovi prodotti e servizi per promuovere l’invecchiamento intelligente e l’automedicazione.

 

Quando progettano nuovi prodotti e soluzioni, le aziende irlandesi riconoscono che devono migliorare l’efficienza degli istituti sanitari o del personale clinico, oltre a migliorare gli esiti dei pazienti, ad esempio riducendo le infezioni o la durata della degenza.

Dagli istituti di istruzione superiore supportati da Enterprise Ireland sta emergendo un numero sempre crescente di innovative startup del settore Medtech. Le soluzioni sviluppate da queste startup in Irlanda varia dai dispositivi di monitoraggio remoto che utilizzano tecnologie intelligenti ai dispositivi che semplificano e accelerano la diagnosi delle malattie, fino ai nuovi tipi di impianti, che abbreviano i tempi di guarigione dopo un intervento chirurgico.

Nell’area delle subforniture, i clienti multinazionali chiedono ai fornitori processi e soluzioni molto più innovativi. Le aziende irlandesi hanno risposto investendo in apparecchiature moderne e procedure operative lean. Negli ultimi tempi hanno iniziato a investire nella loro stessa capacità di sviluppare prodotti, anziché limitarsi a fabbricare parti per i clienti. Collaborano pertanto con il cliente alla progettazione dei componenti che dovranno fornire.

La sanità connessa è un settore particolarmente interessante in Irlanda, per quanto riguarda le startup e il potenziale di innovazione. Le soluzioni vengono sviluppate in vista di una transizione dell’assistenza sanitaria da ospedali e cliniche alla vita quotidiana dei pazienti, tramite tecnologie mobili, dispositivi connessi in rete e strumenti di monitoraggio remoto. Tali soluzioni permetteranno di sfruttare al massimo le risorse sanitarie e offrire ai consumatori modalità più flessibili di interagire con il personale clinico e autogestirsi più efficacemente le terapie.

 

In Irlanda sono presenti 18 su 25 delle aziende Medtech più importanti del mondo. Inoltre, 10 su 10 delle aziende ICT e 9 su 10 delle società biofarmaceutiche più importanti del mondo operano attivamente in Irlanda. Si prevede che la massa critica presente in questo settore consentirà al paese di contribuire alla convergenza fra l’assistenza sanitaria e la Internet of Things su scala globale.

La vivacità del settore Medtech autoctono è dimostrata dal fatto che oggi 6.500 persone lavorano come dipendenti per 250 aziende appartenenti a proprietari irlandesi. Questa base aziendale vanta ampie capacità lungo tutta la supply chain delle tecnologie medicali, che includono ricerca, progettazione e sviluppo, fabbricazione (tra cui strutture di assemblaggio e subassemblaggio), marketing, software, sanità connessa, prodotti finiti innovativi, OEM, forniture e supporti sanitari. Inoltre, la fornitura di servizi Medtech include la gestione di sperimentazioni cliniche, aspetti legali, progettazione e costruzione.

Circa il 60% delle 300 società Medtech in Irlanda partecipa alle attività di ricerca e sviluppo. Anziché utilizzare il mercato interno come banco di prova per i nuovi prodotti, come avviene in altri settori, il settore Medtech affronta problemi globali proponendo soluzioni interessanti a livello mondiale.