News about Ireland Ultime notizie

Irlanda è l’unico Paese UE in crescita: nel 2020 il PIL vola a +3%

Secondo le previsioni economiche invernali della Commissione Europea il PIL dell’Irlanda è l’unico ad essere cresciuto nel 2020. Nonostante la pandemia, infatti, è stato stimato un +3% di aumento. Tutti i 27 Paesi chiudono il 2020 con un calo del PIL con punte dell’11% per la Spagna, 8,8% per l’Italia e 8,3% per la Francia. Il 2020 si dovrebbe chiudere anche per la Germania con una riduzione del 5% del PIL. Bruxelles prevede un calo del PIL nell’Unione Europea pari a -6,3% per l’anno terminato.

L’annus horribilis della pandemia non è dunque riuscito a fermare la crescita irlandese, che nei tre anni precedenti ha registrato tassi compresi tra 5,6% e 9,1%. Il successo dell’isola è sostenuto, secondo la Commissione Europea dalle esportazioni di apparecchiature mediche, prodotti farmaceutici e servizi digitali.

Il successo irlandese

L’Irlanda è considerata uno dei primi cinque hub del Medtech al mondo ed è prima in Europa nel trade balance di medical device. Dallo scoppio della pandemia molte aziende hanno aumentato la produzione per soddisfare la domanda mondiale di nebulizzatori, ventilatori, trattamenti e equipaggiamenti di protezione. Multinazionali e PMI irlandesi come Medtronic, Aerogen, M&M Qualtech hanno aumentato la produzione di ventilatori, aerosol e altri medical device decisivi per curare i malati di Covid-19.

Secondo il rapporto dell’OECD, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, l’Irlanda è il 5° Paese al mondo per l’export di beni collegati a Covid-19. L’Irlanda da sola copre ben il 7% dell’export mondiale legato alla pandemia. Un risultato eccezionale considerata la popolazione di meno di 5 milioni di abitanti.

Innovazione grazie a Enterprise Ireland

Grazie alle imprese supportate da Enterprise Ireland, 1à VC d’Europa e 2° a mondo, l’Irlanda è tra i Paesi che stanno offrendo il maggior numero di soluzioni innovative per ridurre l’impatto di Covid-19. L’Irlanda, nel 2020 si era piazzata al 6° posto della classifica mondiale tra le nazioni che hanno risposto più attivamente in termini di innovazione alla pandemia.

Enterprise Ireland ha supportato i nuovi progetti anti-coronavirus per accelerarne la disponibilità: dal primo test rapido molecolare di HiberGene Diagnostics alla nuova proteina biotech di Aalto Bio Reagents. Innovazione anche nella protezione come il sistema al plasma per catturare nell’aria il coronavirus di Novaerus o il rivestimento anti-microbico 24/7 di Kastus.

L’industria del software, altro settore di punta per l’isola, è scesa in campo per garantire sicurezza e benessere attraverso app e piattaforme adottate in tutto il mondo. Dal cacciatore di fake news NewsWhip, al primo passaporto sanitario digitale di Daon, specializzata in sistemi di riconoscimento biometrici, dalla telemedicina di Wellola al sistema di tracciamento di NearForm.

Le previsione per il 2021

L’economia europea tornerà a crescere, seppur lentamente, quest’anno con il 3,8%. Secondo la Commissione Europea, l’Irlanda continuerà il trend positivo, con un +3,4% per il 2021. Le peggiori conseguenze legate alla Brexit sono state scongiurate dall’intesa raggiunta in extremis lo scorso 24 dicembre. Secondo le stime di Bruxelles, grazie all’accordo di libero scambio tra Ue e RegnoUnito la perdita di scambi commerciali e di crescita del PIL per l’Irlanda dovrebbero essere inferiori rispetto a quanto previsto con uno scenario no-deal. Secondo un sondaggio svolto da Enterprise Ireland, 9 su 10 imprese irlandesi esportatrici in UK vendono prospettive positive di crescita su mercato inglese.

Ci sono molte opportunità di partnership per le aziende italiane con l’Irlanda. Per conoscerle meglio basta contattare l’ufficio Enterprise Ireland di Milano.

Related Articles