Skip to main content
Aerospace Ultime notizie

10 imprese irlandesi leader nell’aerospace in visita all’ESA e all’ASI di Roma

Il 3 Ottobre, la delegazione di 10 aziende irlandesi dell’aerospace supportate da Enterprise Ireland ha fatto visita al centro per l’Earth Observation della European Space Agency. (ESA) di Frascati.

Simonetta Cheli, direttore all’ESA del programma Earth Observation e del centro, ha accolto la delegazione irlandese accompagnata da Caitríona de Búrca, First Secretary e Responsabile Affari Economici e Commerciali dell’Ambasciata della Repubblica d’Irlanda a Roma, da Conor Sheehan e Niall Bolger, delegati irlandesi in ESA, Joe Healy, Divisional Manager Research & Innovation e da John Roche, direttore di Enterprise Ireland Italy.

Organizzata dal team italiano di Enterprise Ireland, la missione è stata l’occasione per sottolineare il contributo irlandese alla corsa allo spazio europea e saldare partnership tra Irlanda e Italia nella ricerca e sviluppo di nuove tecnologie, sempre più indispensabili anche nella vita quotidiana.

L’Irlanda dal 1975 è membro dell’ESA e negli ultimi decenni ha sviluppato un dinamico settore industriale spaziale offrendo un importante contributo nei principali programmi europei.

Nella corsa europea allo Spazio, l’Irlanda sta guadagnando posizioni alla velocità della luce. Dalla promulgazione del National Space Strategy for Enterprise nel 2019, il numero di aziende irlandesi impegnate in progetti spaziali è raddoppiato. Oltre 95 imprese irlandesi sono attualmente attive nei programmi dell’ESA.

La strategia irlandese ha puntato sulla capacità innovativa dei centri di ricerca e sulle imprese high-tech dell’aerospace per portare innovazione tecnologica nei programmi spaziali europei e globali.

Una caratteristica del settore aerospaziale irlandese è l’elevato numero di PMI e startup. Delle 14 imprese irlandesi che si sono assicurate il primo contratto ESA nel 2021, ben 10 erano startup.

Molte aziende co-protagoniste delle missioni spaziali hanno potuto svilupparsi grazie al supporto di Enterprise Ireland e dell’ESA Business Incubator Network. L’offerta comprende una vasta gamma di tecnologie, tra cui elettronica, fotonica, analisi avanzata dei dati, intelligenza artificiale, sensori e materiali innovativi.

Annunciati nuovi contratti con l’ESA

In presenza  di Emma-Jane Morgan – Head Enterprise Innovation Programmes Unit, Department of Enterprise Trade and Employment (DETE), è stato annunciata la firma dei contratti delle aziende irlandesi Davra e Treemetrics con ESA per il progetto InCubed per un valore totale di 3 milioni di euro.

InCubed sta per “Investire nell’innovazione industriale” ed è un programma di cofinanziamento e partnership pubblico-privato gestito dall’ESA Φ-lab. InCubed si concentra sullo sviluppo di prodotti e servizi innovativi e commercialmente validi che sfruttano il valore delle immagini e dei dati raccolti dall’osservazione della Terra. Il programma ha una portata molto ampia e può essere utilizzato per cofinanziare vari progetti: dalla costruzione di satelliti alle applicazioni a terra per sviluppare nuovi modelli di business. Proprio l’innovazione applicata allo spazio sta già rivoluzionando settori come l’agricoltura e la medicina.

Il Ministro dell’Imprenditoria e del Lavoro  Damien English si è congratulato con le aziende: “L’Irlanda ha una forte tradizione di imprenditorialità in molti ambiti e, come hanno dimostrato i nostri rappresentanti del settore qui oggi, l’aerospace non fa eccezione. ESA Φ-lab e il suo programma InCubed promuovono la ricerca e lo sviluppo del settore privato nell’osservazione della Terra. In questo ambito, le aziende irlandesi possono realizzare il loro potenziale accelerando la commercializzazione dei loro prodotti e servizi, un obiettivo chiave della National Space Strategy for Enterprise irlandese”.

Il ministro English ha aggiunto: “Incoraggio le aziende irlandesi dell’aerospace a identificare potenziali opportunità di collaborazione con i partner del settore pubblico e, inoltre, a lavorare insieme per dimostrare che i dati derivati ​​dai satelliti possono fornire informazioni tempestive, importanti per molti servizi di monitoraggio del servizio pubblico”.

Davra e Treemetrics

Davra si è assicurata un contratto con l’ESA per dimostrare la fattibilità della combinazione dei dati acquisiti tramite la loro soluzione IoT con quanto acquisito da Sentinels 1 e 2 per il monitoraggio degli scarti minerari. Nell’industria mineraria globale non esiste un’unica piattaforma di gestione per il controllo operativo in loco di sistemi e processi critici. Integrando i principali dati satellitari, IoT industriali, LIDAR e meteorologici, esiste l’opportunità commerciale di sviluppare una piattaforma globale di abilitazione delle applicazioni.

Treemetrics si è aggiudicata un contratto biennale con l’ESA per l’utilizzo dei suoi sistemi di raccolta immagini satellitari, analisi dei dati e tecnologia di misurazione delle foreste per fornire stime più accurate dei crediti di carbonio forestale. La domanda globale di crediti di carbonio cresce ogni anno, essendo quasi quadruplicata nel 2021, spinta dal crescente desiderio delle aziende di ridurre la propria impronta di carbonio. Molte organizzazioni in tutto il mondo si stanno impegnando volontariamente e gli investitori chiedono l’utilizzo di progetti di valutazione carbonio di alta qualità.

Visita all Agenzia Spaziale Italiana

La delegazione irlandese ha poi visitato l’ Agenzia Spaziale Italiana accolta dal presidente Giorgio Saccoccia. Niall Bolger, responsabile in Enterprise Ireland per i programmi di osservazione della Terra, ha dichiarato: “Un numero crescente di aziende e team di ricerca irlandesi sono coinvolti in attività legate allo spazio, molte delle quali forniscono soluzioni all’avanguardia, fondamentali per l’ESA. Questa missione commerciale si concentra sulle opportunità offerte dal programma di osservazione della Terra dell’ESA. Le società clienti di Enterprise Ireland hanno un enorme potenziale per supportare questo, fornendo competenze in elettronica, fotonica, analisi avanzata dei dati, intelligenza artificiale, materiali e strutture avanzati, sistemi satellitari e tecnologie di sensori avanzate. C’è una crescente opportunità per gli innovatori e i ricercatori irlandesi di svolgere un ruolo significativo in questo settore vivace ed entusiasmante”.

Le 10 irlandesi che vanno oltre il cielo d’Irlanda

Le 10 aziende della delegazione irlandese operano sia nel settore upstream, portando le loro tecnologie nello Spazio, sia downstream, creando applicazioni a terra partendo dai dati prodotti dai dispositivi in orbita.

 

AAT Applied Aerial Technology è specializzata nell’utilizzo di dati dai satelliti per la gestione sostenibile delle risorse naturali, dalle foreste ai mari.

Compass Informatics offre tecnologie di localizzazione e servizi di analisi a organizzazioni governative e commerciali per una gestione più efficiente delle operazioni, per proteggere le proprie risorse e soddisfare i requisiti normativi. Alla base ci sono diversi strumenti tra cui sistemi di informazione geografica, osservazione della Terra, analisi e sviluppo di sistemi IT.

Davra è leader nell’Internet of Things industriale, con applicazioni per smart cities, logistica, trasporti e produzione. Sfruttando la sua esperienza nelle operazioni satellitari, Davra fornisce una piattaforma IoT completa e di rapida integrazione, con analisi approfondite e visualizzazioni avanzate .

Icon Geo traduce l’osservazione della Terra in applicazioni per l’agricoltura e l’ambiente: dal telerilevamento al controllo del rispetto delle politiche agricole agevolate con fondi comunitari.

InnaLabs è una PMI con lunga esperienza nelle tecnologie dei sensori inerziali in accelerometri, giroscopi e sistemi ad alte prestazioni per la guida di precisione, stabilizzazione, navigazione e orientamento in missioni spaziali, terrestri e marine.

Oblivious è specializzata in software per il miglioramento della privacy e il trattamento dei dati sensibili. La nuova tecnologia con un’implementazione sicura e semplice delle applicazioni garantisce la corretta elaborazione dei dati.

Réaltra che in gaelico vuol dire Galassia sviluppa elettronica all’avanguardia nel settore spaziale. Il Natale scorso, sull’Ariane 5 che ha portato in orbita il James Webb Space Telescope, il telescopio spaziale più grande e potente mai realizzato, c’era il sistema di telecamere VIKI sviluppato dalla startup irlandese. L’offerta di tecnologia include schede di accelerazione AI per CubeSat, sistemi e apparecchiature di telemetria integrati in fase di lancio, in orbita e di misurazione della microgravità.

Techworks Marine fornisce soluzioni per la rilevazione e il trattamento di dati marini utili a porti, impianti di energie rinnovabili offshore, studi di ingegneria costiera. Si è specializzata nell’integrazione di apparecchiature di monitoraggio marittimo in tempo reale, con strumentazione e sensori meteorologici e oceanografici.

Treemetrics fornisce software di monitoraggio, misurazione e gestione per l’industria forestale globale. Consente una gestione sostenibile delle foreste tramite software, applicazioni mobili, telerilevamento, data mining e tecnologie di comunicazione satellitare. Inoltre ha sviluppato una nuova tecnologia per sostituire i metodi tradizionali di silvicoltura.

Ubotica Technologies ha sviluppato algoritmi di computer vision e machine learning per diversi settori, tra cui Spazio, IoT, industria 4.0 e biomedica. Le applicazioni includono tracciamento delle stelle, osservazione della terra e dei detriti spaziali, storage computazionale, navigazione satellitare e una telecamera di monitoraggio visivo.

Related Articles

Aerospace
Oct 6, 2022

10 imprese irlandesi leader nell’aerospace in visita all’ESA e all’ASI di Roma